Ho provato una grande gioia quando il quotidiano online Casertace ha dato la notizia che l’ambulanza donata grazie all’iniziativa con Rocchetta e Uliveto, era servita a salvare un bambino di 14 mesi. 
Ricorderete, che l’Iniziativa era partita dal concerto dei 200 mila di Caserta e aveva coinvolto tanti amici.

Potete immaginare il mio stupore quando lo stesso giornale ha documentato che il mio nome che era stato messo a suo tempo per “ricordare” era stato cancellato. 

Io non so chi e perché ha determinato un sfregio che non ha alcun motivo di essere. Per me la cosa importante è che l’ambulanza sia arrivata e faccia il suo lavoro.

Non avevo chiesto di esserci. Ma essere cancellato è atto intimidatorio.

Non contro il sottoscritto ma contro quanti dedicano impegno ai territori campani.

gigi d'alessio ambulanza caserta. 2 gigi d'alessio ambulanza caserta. 3

gigi dalessio ambulanza caserta